^Back To Top

__Associazione Sportiva Dilettantistica

Articoli

Cenni Storici

L’A.S.D. CIRCOLO CANOTTIERI PRO MONOPOLI è stata fondata nell’aprile del 1905 ad opera di tredici cittadini monopolitani, per lo più giovani studenti attratti dalla voglia di offrire, in una Monopoli liberale ed operosa ma pur sempre cittadina di provincia, la possibilità di esercitare la pratica sportiva nelle sue diverse forme e specialità alla gioventù locale IL CIRCOLO CANOTTIERI PRO MONOPOLI nasce quindi come polisportiva nella quale era possibile praticare oltre al prevalente canottaggio

le seguenti discipline :calcio, pallamano, pallacorda, attrezzistica, alle quali si aggiunsero in seguito la scherma, la ginnastica con l’olimpionico Martino, automobilismo con i Campioni Italiani Bettino e Carlo Siciliani, lotta greco-romana con il Campione del mondo Lapalorcia, atletica leggera con l’ammirato Campione Italiano del salto triplo Giuseppe Pende e con il nazionale del lancio del disco Ernesto Giannoccaro. Il primo Statuto fu sottoscritto nel 1906 da 33 Soci e lo stendardo sociale, tutto ricamato a mano in finissimo e pregiato tessuto, fu donato al Circolo da gentili signorine monopolitane appartenenti alle più nobili famiglie dell’epoca.

L’attività remiera, dapprima in lancia a sedile fisso e subito dopo in jole e fuoriscalmo, fu inizialmente caratterizzata da frequenti incontri regionali con il già blasonato Barion di Bari e con altre numerose società pugliesi cui fecero seguito le prime regate nazionali con i primi successi. Nel 1923 fu vinta la Coppa de Re a Brindisi e la Coppa Gazzetta delle Puglie a Molfetta. Nel 1925 fu conquistato il primo titolo nazionale con l’equipaggio formato dai cinque fratelli Giannoccaro, famiglia che tanto ha dato al canottaggio pugliese e nazionale e che ha visto addirittura il più anziano, Ing. Gianbattista, diventare arbitro olimpico e Vice Presidente della Federazione Canottaggio.

Nel 1926 fu fondata la sezione femminile con ben 97 atlete, cosa di enorme significato se si pensa al contesto culturale e sociale dell’epoca. Nel 1927 fu conquistato il titolo assoluto nel 4 con a Como e la Coppa Caccialanza. Nello stesso anno viene compiuta dal 7 luglio al 2 settembre la più lunga crociera a remi mai compiuta: la Torino-Roma di ben 3051 Km. L’equipaggio era composto da Franco Rippa, Alfredo Sonetto ed Imerio Rocca della Cerea, da Mario Piana  della Caprera, da Edgardo Verganti dell’Armida e da Antonio e Giambattista Giannocaro della Pro Monopoli. Nel 1928 la Coppa Verbano e nel 1929 la medaglia d’argento agli assoluti nel 2 senza. Nel 1931 e ’32 Antonio e Filippo Capitano, con a timone Patrono, vincono i Campionati Italiani nel due con e si pongono all’attenzione del canottaggio nazionale tanto che il loro equipaggio viene soprannominato “il leone del Po” considerato che entrambi erano universitari a Torino.

Negli anni a seguire numerosissimi i Trofei conquistati come ad esempio la Coppa Pianino, Coppa Gazzetta del Popolo di Torino e la Coppa Caccialanza, con Filippo Pugliese, Alberto Giannoccaro, Ernesto Giannoccaro e Vittorio Amodio. Dopo il periodo bellico, nel 1947 fu fondata la sezione pallacanestro e ripresero i successi remieri in campo nazionale con le ripetute conquiste della Coppa del Basso Adriatico nel 4 jole, nel due senza e 2 con nel 1949 e 1951 e nel 1954. Nel ’53 la Pro Monopoli si aggiudicò ben tre tappe nella regata di resistenza più lunga e massacrante come la Leuca-Bari, valida per l’assegnazione del Trofeo Caccavallo, di 256 km, piazzandosi al secondo posto assoluto e vinse la Coppa Minerva ed il titolo italiano nella categoria studenti medi. Nel 1954 fu acquisito il titolo Italiano nel due jole con Siciliani-Filippetti, tim Todaro. Negli anni successivi numerose sono state le vittorie susseguite con alterne vicende in continuità con il glorioso passato ed esclusiva è diventata l’attività del canottaggio e della canoa. Dal 1990 la società è guidata dal prof. Sebastiano Pugliese, dermatologo, che ha dato nuovo slancio all’attività, riorganizzando tutto il settore tecnico con tecnici forniti di patentino federale, implementando con ben diciotto nuove imbarcazioni (tra le quali due otto fuori scalmo ed due otto jole) l’esiguo parco imbarcazioni esistente. Dal 1992 lo sponsor ufficiale è la Surgelsud di Nazzareno Longano. Attraverso la riorganizzazione delle varie sezioni (Cas, settore femminile, agonistico e master) la Pro Monopoli ha ripreso a porsi all’attenzione vincendo numerose regate nazionali tra le quali meritano citazione quelle conseguite nel singolo juniores da Mario Presicci a Mantova, Caccamo e Piediluco nel ’90. Nel ’91 e ’92  a Piediluco nell’otto senior specialità nella quale si è conquistato anche il Memorial Vercesi.

Nel 1999, grazie ad un fiorente settore giovanile, si è vinto il Festival dei Giovani a Varese, conquistando il secondo posto nella stessa competizione nel 2000 e nel 2001. Nel 2005, sempre nel Festival dei Giovani a Piediluco, la Pro Monopoli ha conquistato 5 primi posti, cinque argenti ed un bronzo con soli diciassette atleti gara a testimonianza dell’alto livello tecnico conseguito in questo settore promozionale, fucina di giovani talenti. Fiorente è anche il settore amatoriale come dimostrato i ripetuti e continuativi successi e titoli conseguiti sino ad oggi. In merito ai brillanti successi conseguiti ed in virtù della storia la Pro Monopoli è stata premiata con la Stella d’Oro al Merito Sportivo. Numerosi i successi conseguiti nel 2006, tra i quali primeggia la conquista del prestigioso “Trofeo delle Società Centenarie” disputatosi a Pallanza. Trofeo che vede la partecipazione agguerrita dei più affermati sodalizi remieri nazionali. Sono state conseguite altrettante qualificate vittorie nell’ambito del Trofeo Lysistrata a Napoli, il quarto posto assoluto al Trofeo del Mare tenutosi a Como, dove la Pro Monopoli ha vinto il titolo nazionale nell’otto master, la specialità regina del canottaggio e cinque titoli regionali. In Virtù di questi risultati nel 2006 la Pro Monopoli è risultata la prima società pugliese nello sport remiero. Ancora più esaltante è stato l’anno 2007. Cinque titoli regionali, diciannove ori, ventisette argenti, ventidue bronzi per un totale di sessantotto medaglie i successi riportati in campo regionale. Vittoria nell’otto e nel doppio al Trofeo Lysistrata, a Napoli. Vittoria nel quattro di coppia ad Ankarano in Slovenia. Conquista di due ori alla “Word Maste Regata” di Zagabria in Croazia, dove si è conquistato anche un argento.

Un argento nel campionato italiano ragazze in imbarcazioni di tipo regolamentare. Vittoria del prestigioso “Trofeo del Mare” a Marsala. Tre ori, sette argenti e tre bronzi al Festiva dei Giovani di Piediluco. In virtù di tali risultati la Pro Monopoli si è riconfermata prima società pugliese, sia in campo giovanile che nelle categorie agonistiche più importanti. Il 2008 è stata una stagione agonistica contrassegnata dalla vittoria prestigiosa della Coppa Italia per Società, a Sabaudia, davanti al Saturnia di Trieste. Tale conquista, per la prima volta acquisita da una Società del meridione, è acquisita in virtù deòò’alto livello tecnico nelle varie specialità e categorie. Nel 2008 vengono altresì conquistati numerosi titoli regionali, il Trofeo Caldarulo, la Coppa Lisystrata a Napoli, un argento alla “Word Master Regata” di Trakai in Lituania e ben sedici medaglie al Festival dei Giovani. Il 2009 rappresenta un anno indimenticabile per il circolo, iniziato con la vittoria della regata internazionale Sanremo-Montecarlo e la conquista di 4 titoli di Campione del Mondo a Vienna, nella agguerritissima categoria master con oltre 2000 partecipanti, e la vittoria del prestigiosissimo “Trofeo D’Aloia” che premia la società che nella stagione agonistica ha conseguito più successi e punti nella categoria under 14. Questa categoria la più affollata tra le altre, mette in evidenza il ruolo sociale e educativo che il Circolo ha nel suo DNA, per  la prevenzione delle devianze minorili, promuovendo l’attività remiera ludica ed agonistica tra i giovanissimi. Sempre nel 2009, il Circolo ha organizzato il Campionato Italiano di Costal Rowing, con un record di partecipanti e con vasta eco mediatica, ancora oggi in atto, per merito alla riconosciuta capacità organizzativa dell’evento.

In questa manifestazione è stata conquistato un bronzo nel quattro di coppia senior oltre a diverse vittorie e piazzamenti nella categoria master. Oltre duecento le medaglie conquistate in gare nazionali ed internazionali. Sempre nel 2009, l’attuale presidente è stato premiato dalla Federazione Italiana Canottaggio, come “Dirigente dell’Anno”, prestigiosissimo riconoscimento mai avuto in passato da nessuna società meridionale ed il responsabile del Centro d’avviamento allo sport è stato nominato “Allenatore dell’Anno”. Il 2010 ha confermato la Pro Monopoli leader nelle categorie giovanili, tanto che si è classificata seconda nel Trofeo Paolo d’Aloia, quasi bissando il successo dell’anno precedente per soli sessanta punti, ed ottanta assoluta nella classifica nazionale complessiva, su oltre duecento società, confermandosi nel top ten nazionale. Oltre duecento le medaglie conquistate, con diverse vittorie e piazzamenti in gare nazionali ed internazionali. In virtù dei meriti acquisiti sul campo, il presidente Pugliese Sebastiano è stato nominato “Socio Benemerito” della Federazione Italiana Canottaggio. Si ricorda altresì che in virtù della sua storia e delle sue vittorie la Pro Monopoli ha ricevuto nel 1992 la “ Stella d’Oro al Merito Sportivo”, riconoscimento C.O.N.I. che nessuna società monopolitana ha conseguito. Nel 2011 e 2012 numerosi i successi tra cui spicca la conquista, per due anni consecutivi, del prestigioso “Trofeo del Mare” rispettivamente a Napoli e Sabaudia. Nel Corrente 2013 vittoria del titolo italiano nel singolo ragazzi con Emanuele Fiume a Varese, bronzo nel singolo ragazze ai Campionati italiani sempre a Varese con Sara Monte, argento nel doppio PL e 4 di coppia PL con Michele Quaranta ai campionati di categoria, argento nel  4 senza ragazze ai campionati italiani di categoria con Sara Monte ed Alessia Tria, vittoria nel singolo PL under 23 nel primo meeting nazionale di Piediluco con Michele Quaranta.

Questo risultato permette di acquisire all’atleta Quaranta la convocazione azzurra per i Memorial d’Aloia, regata internazionale alle quali  partecipano la nazionali più forti, dove nel doppio si classifica sesto assoluto. In relazione ai risultati acquisiti Michele Quaranta viene convocato per i Mondiali under 23 che si svolgono a Linz conquistando l'oro nel quattro di coppia under 23 pl. Emanuele Fiume viene convocato per i mondiali junior dopo aver ottenuto nell’otto junior un brillante quarto posto ai Campionati Europei di Minsk. Conquista a Trakay l'argento nell'otto con timoniere per solo un centesimo di secondo.

Sara Monte partecipa alla selezione nazionale per la “Coupe de le Jeunesse”, regata internazionale che vede tradizionalmente ai nastri di partenza le compagini nazionali più agguerrite.

Copyright © 2014. official WebSite Pro Monopoli  Rights Reserved.